CERCA NEL BLOG!

lunedì 14 gennaio 2013

Galateo sotto la pioggia





Piove: pozzanghere, umidità nelle ossa, schizzi di fango, pavimenti sporchi, gente nervosa. Non aumentiamo il fastidio e il nervosismo generale, ma facciamo buon viso a cattivo gioco e cerchiamo di comportarci in modo da rendere più sopportabile a noi e al nostro prossimo l'uggia delle giornate grigie.

Gli Ombrelli

Prima di tutto, equipaggiamoci a dovere: scarpe a prova d'acqua, giubbotti o giacconi impermeabili, trench (se non fa troppo freddo) e ombrello.
Per grandi o piccoli che siano, gli ombrelli sono provvisti di stecche che, se date negli occhi dei passanti, generalmente non vengono gradite. Stiamo dunque attenti, quando piove, non solo a dove mettiamo i piedi, ma anche a come teniamo l'ombrello: se è aperto abbassiamolo o alziamolo nel passare vicino a un'altra persona, in modo da evitare poco piacevoli scontri; quando lo chiudiamo, facciamo attenzione a non spruzzare acqua addosso a chi ci sta intorno; dopo averlo chiuso, non scrolliamolo come se fosse un cane bagnato.
Sull'autobus o in metro, teniamolo vicino a noi, e non lasciamolo gocciolare dentro le scarpe dei vicini; se ci sediamo, badiamo che non intralci il passaggio, facendo inciampare poveri cristi o strappando le calze di qualche signora.
Se camminiamo per la vettura, teniamolo leggermente sollevato e badiamo a non farlo impigliare nelle gonne e negli ombrelli altrui. Scendendo dal mezzo pubblico, aspettiamo di essere a terra prima di aprirlo, per non ostacolare la discesa a chi sta dietro di noi.
Nei negozi depositiamolo nel portaombrelli e non lasciamolo gocciolare sul pavimento fino a formare e vere e proprie pozze d'acqua che sembrano diffondere umidità nell'ambiente.

Pozzanghere e spruzzi

Camminando per la strada, evitiamo naturalmente di mettere i piedi nelle pozzanghere; e questo non solo per il bene dei nostri piedi, ma anche per non schizzare fango sui passanti. Se però qualcuno schizza fango su di noi, non cominciamo con inutili scenate sguaiate, ma accettiamo l'incidente con signorile noncuranza.
Allo stesso modo dobbiamo comportarci quando gli spruzzi che ci raggiungono sono provocati dai veicoli: benché siano assai più rovinosi di quelli provocati dai pedoni, è inutile lanciare insulti all'automobilista, il quale oltretutto è già lontano e non ci sente. Prendiamo con spirito i piccoli incidenti della pioggia: sono inevitabili e, dopo tutto, non sono tanto gravi.
A nostra volta, se ci troviamo al volante di una macchina in una giornata di pioggia, non divertiamoci a far schizzare via ululando pedoni fradici, ma diamo un esempio di educazione civica, rallentando in prossimità delle pozzanghere e dei pedoni, evitando di passare vicino ai marciapiedi; e se qualcuno, dimentico del galateo, ci lancia insolenze nonostante il nostro correttissimo contegno, non irritiamoci, ma cerchiamo di capire il disagio in cui si trova il pedone e perdoniamo il suo piccolo sfogo.

Il problema dei pavimenti

Entrando in casa altrui o nei negozi, non dimentichiamoci di pulirci accuratamente le scarpe, onde non infangare il pavimento.
Se però qualcuno entrando in casa nostra lascia qualche impronta sulla cera appena data, evitiamo di rimproverarlo o di brontolare (a meno che non si tratti di figli/nipoti dove il rimprovero ci sta bene).

Il cane in casa

E' sempre un problema la passeggiata del nostro cagnetto quando piove. Soprattutto quando si fa ritorno a casa. Il cane in prossimità di casa avrà già provveduto a scrollarsi da sé l'eccesso d'acqua accumulato sul pelo. Voi però, prima di entrare in casa, tenete sempre pronto un vecchio asciugamano per tamponare l'umidità e l'acqua che fosse ancora presente sulle zampe e sotto pancia. Il cane vi ringrazierà e l'igiene della casa pure.

8 commenti:

Guy Overboard ha detto...

Lo dico: odio la pioggia!

Ballestrero ha detto...

Ma dai Guy, quando non si deve correre a destra e a manca è pure piacevole ogni tanto :-)

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.