CERCA NEL BLOG!

venerdì 27 aprile 2012

Offline da un pò e per un pò

Cari miei stimati seppur pochissimi lettori. A conti fatti vedo che è circa un mese che non aggiorno il blog. Quando il sottoscritto sta in silenzio vuol dire che c'è qualcosa sotto. In effetti queste settimane sono state dense di impegni importanti, alcuni dei quali mi fanno anche stare un po' in tensione, seppure la salute mia e delle persone che mi sono accanto non è in discussione. Quando la mente è occupata su altro non si trova facilmente qualcosa di cui parlare. Parlare poi delle prime boiate che passano in testa, come sapete, non è mai stato il mio forte. Anche le boiate, per stile del mio blog, devono avere un minimo di intelligenza. Per colpa delle bravate dell'ingegnere ho anche la sua rubrica bloccata, almeno finché non tornerà di nuovo al lavoro dopo il sinistro fantozziano che gli ha fatto saltare il tallone di Achille nella classica partita di calcetto "scapoli e ammogliati". Nel mentre che scrivo questo post mi è balenato un pensiero improvviso: le scoperte dell'ingegnere sono quasi sempre frutto della stessa persona di origini pugliesi. Mi assale un dubbio però: perché quasi tutti gli ingegneri che conosco, invece, sono abruzzesi??
Invito i miei sempre pochi ma affezionati lettori a rispondermi nei commenti a questo quesito. Non che mi tolga il sonno, per carità, tuttavia resta molto curioso che l'Abruzzo doni tanti ingegneri alla patria. Anzi, sapete che faccio? Adesso posto un sondaggio, così con le vostre risposte potrò trarre una statistica che mi confermerà o meno la certezza che il mestiere di ingegnere è roba da abruzzesi!
Datemi ancora un po' di tempo e tornerò il Ballestrero di sempre!