CERCA NEL BLOG!

martedì 24 gennaio 2012

Le scoperte dell'Ingegnere - 5° puntata

Mio caro Ingegnere, stavolta mi sei costato molto più lavoro di Photoshop che nella stesura del post stesso. Trovare un immagine che ben rendesse il contenuto di questa puntata, trasformarla in bianco e nero e piazzarci la scritta "censura" sul Gustavo, che nella foto originale era in bella vista, mi ha rubato tempo prezioso sebbene ne sia valsa la pena. Ma andiamo con ordine. Come siamo arrivati a sintetizzare, attraverso un immagine in posa affranta al di sopra del pube, l'essenza stessa del discorso di oggi? Ebbene, proprio perché del pube si è parlato e della sua manutenzione igienico funzionale. Quest'ultima, ovviamente, del tutto estranea alle cognizioni primarie e preistoriche dell'Ingegnere. No per piacere, non fate domande. Non chiedete come si è arrivati a parlare di questo. Per quanto anche un banale discorso sulla variabilità del tempo avrebbe avuto la stessa dignità. L'Ingegnere è colui che nulla sa, ricordate? Anche questa, per lui, è tutto sommato Conoscenza. E noi siamo ben lieti di fargliene dono.
Orbene, come anticipato, sulla materia in questione e dalla peluria che lo ricopre, il buon Ingegnere avrebbe giurato e spergiurato che il tutto cominciasse e finisse con una insaponata e un modesto risciacquo. La cura e l'addomesticamento del vello, specie se sovrabbondante, non lo ha scalfito minimamente. Per non rendere il gioco troppo facile gli abbiamo provocatoriamente chiesto quale fosse, secondo lui, la necessità di una simile manutenzione fatta attraverso regolari potature del sottobosco. Il suo sguardo perso nel vuoto ci risponde sconsolato e per nulla incoraggiante. Decidiamo quindi di andare per gradi, cominciando dalla situazione più ovvia e pudica. Trovandosi al mare, per esempio, potrebbe non deporre molto a favore la visione di un gomitolo di fili che cerca di farsi strada tra angusti perimetri del costume, fuoriuscendo osceno e volgare al di fuori di esso. Tutti noi abbiamo ancora impresso negli occhi e nella mente il personaggio di Borat e credo non serva aggiungere altro. Il secondo tema affrontato, scontato per molti ma non per tutti, è quello sessuale. Una fellatio ben riuscita è quella che non lascia tracce o sgradevoli souvenir. Peggio che mai se per causa di un ipertricosi pubica chi vi si dedica rischi il soffocamento. Illuminato da questo allettante scenario, seppellito per lui nei più impolverati e sotterranei strati della memoria, l'Ingegnere mostra d'improvviso un acuto interesse. In un sussulto inaspettato di complicità ed intesa col pubblico giura allora di voler presto provvedere con un bel paio di forbici. La civiltà umana, nel frattempo, ha compiuto grandi passi in avanti ed ha affiancato pratici strumenti elettrici generalmente usati per sfoltire e sagomare barba e capelli, detti appunto regolabarba. Estasiato da tanta rivelazione, regalando risate da pugni sul tavolo, l'Ingegnere domanda innocente e leggero: "Ma quello per il pube come si chiama? Spunta-minchia??".

7 commenti:

Portinaio ha detto...

Dov'è Lady Oscar???? :-P

Ballestrero ha detto...

Hai ragione Portinaio! Tra poco riprendo anche con lei! Chiedo venia!

Silvietta ha detto...

Ciao Ballestrero, ti seguo sempre anche se non posto da un po'!
Anche io attendo Lady Oscar, eh!
Ti ho reso omaggio Qui

Roccia ha detto...

Una battaglia difficile, con l'ingegnere. Ma ce la farai, ne sono sicuro!

Ballestrero ha detto...

Eh lo so Roccia... Anche se intimamente spero sempre che l'Ingegnere non conosca mai l'evoluzione, altrimenti mi costringerebbe alla chiusura della rubrica! LOL!

Lord Paranoia ha detto...

E dopo la battuta finale mi son fatto una risata.
Ahahhah beh direi che è meglio se non la chiudi la rubrica, significa che andrà bene, no?

Ballestrero ha detto...

Lord stai pur certo che la rubrica non l'abbandono, anzi andrà estendessi sempre di più :-)