CERCA NEL BLOG!

martedì 17 novembre 2009

L'anima del Commercio - parte II

Se pensavate che tutto finisse alla manichina del post precedente, vi sbagliavate. Grazie alla perizia e allo spirito investigativo dell'amica Cinefilante adesso possiamo contare, nel generale panorama di squallore umano, anche sulla manichina bocciuta. Dopo la manichina in posa osè, non poteva mancare anche quella maggiorata. Difatti eccola qua, che mette in mostra tanta grazia in poliuretano espanso soffocata da un giacchino di molte misure inferiore alle dotazioni. Sarà scontato pensare che questo manichino, ripreso nella posa più tipica del bagascione sguaiato, possa mostrare abitucci dozzinali per un negozio di qualche perifieria degradata. Ebbene no. Questo pupazzo ha travalicato i confini cittadini per andare a collocarsi in quei luoghi più confacenti allo spirito provinciale: la pupazza è domiciliata in Avezzano. Ci troviamo nuovamente di fronte all'ennesimo scacco della provincia sulla città. L'opulenza, rappresentata indirettamente dalle tornite bocce della mannequin, trova il suo habitat naturale nei contesti semi rurali piuttosto che nelle caotiche e soffocate città. Dallo sfondo che spicca dietro le sue spalle intuisco esserci una bancarella allestita piuttosto di un vero e proprio negozio. Se così fosse, la scelta di questo attrezzo espositivo a forma di donna è quanto di più geniale si possa trovare. Riuscirà infatti tanta plastica a distogliere l'attenzione del padre annoiato che tiene l'orecchio incollato alla radiolina coi risultati delle partite, strappandogli un sussulto di erotismo offerta gratuitamente da un essere inanimato ma con la 7° di reggiseno? Signori all'ascolto, interrogatevi...

3 commenti:

Il cinefilante ha detto...

pezzo fantastico com eal solito.. ma il finale con il padre annoiato e la radiolina è un tocco di magnifica ironia oltre che una tragica verità....

matteo g ha detto...

A me sembra così discreta la manichina. Elegante aggiungerei. -.-"

Ballestrero ha detto...

Ringrazio tutti e due per i vostri commenti. Se non fosse stato per il Cinefilante dove avrei trovato mai un manichino così??
Matteo grazie, stamattina continuerò a leggerti sul tuo sito!